ILLUMINAZIONE, QUESTA SCONOSCIUTA..

  • Inquinamento aria: le principali fonti o cause

    Al fine di comprendere le cause dell’inquinamento atmosferico, si possono fare diverse distinzioni. In primo luogo, gli inquinanti atmosferici possono essere causati da fonti primarie o secondarie. Un’altra distinzione importante, nell’inquinamento atmosferico, è tra fonti naturali e fonti artificiali, cioè dovuti all’uomo.
  • Cos'e' veramente l'inquinamento dell'Aria ?

     L’inquinamento dell’aria – che sia esterno (outdoor) o interno agli edifici (indoor) – si riferisce alla presenza di particelle artificiali nell’aria che possono potenzialmente causare danni. Questi cambiamenti chimici, sici o biologici nell’aria possono includere cose come vari tipi di gas, fumo e polveri. Con inquinamento atmosferico ci riferiremo, in particolare all’inquinamento esterno, o outdoor.
  • COV: Composti organici volatili

    COV comprendono diversi composti chimici formati da molecole dotati di gruppi funzionali diversi con comportamenti chimici e fisici diversi, ma caratterizzati da una certa volatilità, caratteristica dei comuni solventi organici aprotici apolari caratteristica 
  • Le regole dell’Iss per il ricambio d’aria e l’uso degli impianti di ventilazione nei luoghi di lavoro

    Pulizia dei filtri, uso di prodotti non profumati, finestre aperte pochi minuti più volte al giorno, ma porte chiuse. Le indicazioni dell'Iss sul corretto uso degli impianti di ventilazione, climatizzazione e di ricambio d'aria naturali

  • Qual è la differenza tra purificatore d'aria, depuratore e sanificazione ?

    Come il nome stesso dice, un purificatore d’aria è un dispositivo che elimina gli inquinanti dentro casa. Ci sono due categorie principali di agenti tossici che respiriamo ogni giorno dentro casa:

    • Particolato come batteri, virus, muffa, polvere, acari, ecc.
    • Inquinanti gassosi come i COV (Composti Organici Volatili) che derivano dalla pittura, dalle vernici e dai mobili.
  • Vademecum su UV-C e OZONO

    Facciamo chiarezza su UV-C ed OZONO, cosa sono, come si usano e quali sono le controindicazioni di queste tecnologie in 58 punti.

    BASI DEI RAGGI UV

    La luce ultravioletta appartiene allo spettro elettromagnetico con una lunghezza d’onda compresa tra 200 e 400 nm (nanometri), che è più corta di quella della luce visibile, ma più lunga dei raggi X. Tutti i raggi e le bande UV sono invisibili all’occhio umano.

  • Covid-19, allerta su vendita lampade UV non efficaci contro il virus

    Covid-19, allerta su vendita lampade UV non efficaci contro il virus 

    Articolo del Ministero della salute del 13 luglio 2020 riportato integralmente  

  • Sanificazione con Ozono e UVC

    𝗯𝗲𝗻𝗲𝗳𝗶𝗰𝗶 𝗲 𝗶𝗻𝗱𝗶𝗰𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗶 In momenti cosi' difficili, la sanificazione è salita alla ribalta come primo passo per poter tornare ad occupare gli amb...