ILLUMINAZIONE, QUESTA SCONOSCIUTA..

  • Coronavirus, pulizia e sanificazione: differenze, regole e tempistiche

    Durante la fase due dell’emergenza Coronavirus, i datori di lavoro sono tenuti alla pulizia giornaliera, alla sanificazione periodica ed a mettere in atto attività di pulizia, igienizzazione e disinfezione, che sono tutte attività incluse nella sanificazione. Vediamo le differenze e definizioni di attività di pulizia, sanificazione, igienizzazione, sanificazione periodica, con detergenti, disinfettanti e quali sono gli obblighi e diritti dell’azienda e del lavoratore secondo quanto previsto dal DPCM 26 aprile 2020 e il protocollo anti-contagio virus Covid-19 del 24 aprile 2020.
  • Che aria tira nelle scuole italiane?

    Due settimane prima della riapertura delle scuole, a settembre 2021 docenti e bidelli si sarebbero dovuti sottoporre al test sierologico, o per lo meno questa era  l'indicazione  che il Comitato tecnico scientifico aveva dato al Governo, sottolineando la necessità di uno screening preliminare su tutto il personale scolastico come norma di sicurezza per il contenimento del contagio da Covid19. Ma in classe, professori e studenti che situazione si sono trovati? Che livello di sicurezza ambientale assicura la scuola italiana?
  • Allergie : Varie informazioni al riguardo.

    Allergie respiratorie e cutanee: ogni allergia è un mondo a sè stante ed ognuna ha le proprie cause e sintomi. 

    Che cosa sono le allergie? Sono malattie del sistema immunitario che si manifestano tramite starnuti, broncospasmo, tosse ed eruzioni cutanee.

  • Quali sono i livelli “normali” degli inquinanti indoor?

    Oggi è possibile misurare i livelli di numerosi inquinanti indoor con monitor domestici del costo di appena qualche decina di euro. Ma occorre avere dei livelli di riferimento per i vari inquinanti monitorati, per poter interpretare correttamente le letture fornita da questi strumenti.
  • Trasmissione di patogeni nell’aria indoor

    L’attualità del problema Covid impone una riflessione su quanto si sta facendo e si è fatto in passato in materia di prevenzione della diffusione di patogeni, soprattutto negli ambienti indoor.

    Partendo dal passato, come non pensare a Venezia che fu, probabilmente, la prima città ad allestire intorno al 1456 un efficiente sistema per la prevenzione dei contagi, esportato poi in tutto il mondo, detto Lazzaretto.

  • 𝟭𝟬 𝗖𝗢𝗡𝗦𝗜𝗚𝗟𝗜 𝗣𝗘𝗥 𝗔𝗩𝗘𝗥𝗘 𝗨𝗡' 𝗔𝗥𝗜𝗔 𝗣𝗜𝗨' 𝗣𝗨𝗟𝗜𝗧𝗔

    Forse non sempre ci fai caso ma, in mancanza di alcune attenzioni, l’aria che circola in casa non è così innocua come credi.

     

  • Inquinamento aria: le principali fonti o cause.

    Al fine di comprendere le cause dell’inquinamento atmosferico, si possono fare diverse distinzioni. In primo luogo, gli inquinanti atmosferici possono essere causati da fonti primarie o secondarie. Un’altra distinzione importante, nell’inquinamento atmosferico, è tra fonti naturali e fonti artificiali, cioè dovuti all’uomo.
  • Cos'e' veramente l'inquinamento dell'Aria ?

     L’inquinamento dell’aria – che sia esterno (outdoor) o interno agli edifici (indoor) – si riferisce alla presenza di particelle artificiali nell’aria che possono potenzialmente causare danni. Questi cambiamenti chimici, sici o biologici nell’aria possono includere cose come vari tipi di gas, fumo e polveri. Con inquinamento atmosferico ci riferiremo, in particolare all’inquinamento esterno, o outdoor.
  • COV: Composti organici volatili

    COV comprendono diversi composti chimici formati da molecole dotati di gruppi funzionali diversi con comportamenti chimici e fisici diversi, ma caratterizzati da una certa volatilità, caratteristica dei comuni solventi organici aprotici apolari caratteristica 
  • Le regole dell’Iss per il ricambio d’aria e l’uso degli impianti di ventilazione nei luoghi di lavoro

    Pulizia dei filtri, uso di prodotti non profumati, finestre aperte pochi minuti più volte al giorno, ma porte chiuse. Le indicazioni dell'Iss sul corretto uso degli impianti di ventilazione, climatizzazione e di ricambio d'aria naturali

  • Qual è la differenza tra purificatore d'aria, depuratore e sanificazione ?

    Come il nome stesso dice, un purificatore d’aria è un dispositivo che elimina gli inquinanti dentro casa. Ci sono due categorie principali di agenti tossici che respiriamo ogni giorno dentro casa:

    • Particolato come batteri, virus, muffa, polvere, acari, ecc.
    • Inquinanti gassosi come i COV (Composti Organici Volatili) che derivano dalla pittura, dalle vernici e dai mobili.
  • Vademecum su UV-C e OZONO

    Facciamo chiarezza su UV-C ed OZONO, cosa sono, come si usano e quali sono le controindicazioni di queste tecnologie in 58 punti.

    BASI DEI RAGGI UV

    La luce ultravioletta appartiene allo spettro elettromagnetico con una lunghezza d’onda compresa tra 200 e 400 nm (nanometri), che è più corta di quella della luce visibile, ma più lunga dei raggi X. Tutti i raggi e le bande UV sono invisibili all’occhio umano.